PIANO NEVE PARCO POLLINO. SERVE ACCELERARE I TEMPI. A RISCHIO STAGIONE TURISTICA INVERNALE

La categoria

31/01/2019

L'ASSESSORE GAGLIARDI: RISORSE FONDAMENTALI PER LA VALORIZZAZIONE DELLA MONTAGNA

Nel corso della comunità del Parco nazionale del Pollino tenutasi a Civita, chiamata a discutere del bilancio di previsione dell'Ente Parco Nazionale del Pollino, l'assessore all'ambiente del Comune di Saracena ha sottolineato la necessità di vedersi riconosciuti i contributi per l'anno in corso
I fondi del piano neve assegnati ogni anno dal Parco Nazionale del Pollino ai comuni montani sono «di vitale importanza per lo spazzamento delle strade e costituiscono una risorsa fondamentale per permettere, caso di abbondanti nevicate, la promozione della montagna e la valorizzazione delle risorse ambientali di cui il nostro comune è ricco, con tutto l'anello di Sci da fondo che da Piano di Novacco si snoda in uno degli scenari più affascinanti del Pollino calabrese». Lo ha dichiarato ieri, in sede di assemblea della comunità del Parco nazionale del Pollino, alla presenza del Presidente dell'Ente Domenico Pappaterra e di molti sindaci ed amministratori dei due versanti (calabro - lucano) dell'area protetta, l'assessore di Saracena con delega alla gestione del territorio, Franco Gagliardi.
Discutendo del bilancio di previsione 2019 l'amministratore di Saracena oltre a complimentarsi con l'azione del parco considerata apprezzabile ha voluto sottolineare la necessità di accelerare i tempi del bando che l'ente sta predisponendo dopo che il Ministero dell'Ambiente ha bloccato i fondi assegnati dal Parco del Pollino attraverso una procedura ritenuta dal dicastero non idonea. «I fondi dell'Ente ci permetteranno di affrontare l'inverno - che ha già visto manifestarsi le prime precipitazioni nevose che hanno messo a dura prova la macchina organizzativa dei comuni montani come il nostro - con la sicurezza di poter attivare tutte le procedure necessarie per manutenere le strade in caso di nevicate, garantire la pulizia e la sicurezza sulle arterie di principale collegamento, oltre al fatto di agevolare la salita sulle nostre montagne dei tanti appassionati che ogni anno, numerosi, si riversano nei piani di Novacco e Masistro per godere dei panorami meravigliosi che solo la neve sa ricreare. In questo mese di gennaio, purtroppo, abbiamo già assistito impotenti a tutta una serie di disagi causati dalla neve che hanno di fatto bloccato una serie di iniziative che sia l'amministrazione comunale che alcune associazioni del territorio avevano organizzato, bloccando di fatto la stagione turistica che è ora nel suo pieno sviluppo degli sport invernali».
L'assessore Gagliardi a nome e per conto dell'esecutivo guidato dal Sindaco Renzo Russo ha apprezzato l'operosità del Parco nazionale del Pollino nel predisporre un bando, secondo le indicazioni del Ministero all'Ambiente, e di garantire il sostegno ai piccoli comuni per l'espletamento di un servizio che altrimenti sarebbe difficile predisporre con l'esiguità delle risorse destinate dal governo centrale alla gestione del territorio. Nel corso del suo intervento, inoltre, l'assessore di Saracena ha chiesto all'Ente Parco di rivolgere una particolare attenzione verso il patrimonio montano a partire dalle strutture di Masistro e Novacco che possono rappresentare strutture di valido contributo alla promozione del turismo montano lungo tutto il corso dell'anno.

indietro

torna all'inizio del contenuto