CAVALCAVIA DEL VALLO. ANAS SI IMPEGNA AD ACCELERARE I LAVORI

La categoria

03/06/2019

Al tavolo tecnico convocato in Prefettura a Cosenza dichiarata massima solerzia nella procedura dei lavori ed incremento delle maestranze per rispondere alla richiesta dei Sindaci Russo (Saracena) e Bosco (Firmo)
«Al centro del nostro agire amministrativo c'è stato e ci sarà sempre l’interesse pubblico e registrare che anche Anas ha capito le ragioni e le preoccupazioni del territorio ci permette di affermare che insieme si può servire il territorio nell'interesse comune, mantenendo un confronto civile e costruttivo basato prima di tutto sul rispetto dei bisogni di chi in questa area del Pollino vive e lavora». E' il commento del Sindaco, Renzo Russo, a margine dell'incontro di stamane tenuto in Prefettura a Cosenza sulla questione dell'ammodernamento del Cavalcavia Del Vallo, chiuso al transito veicolare da circa 4 mesi.
Al tavolo tecnico convocato dal Prefetto Paola Galeone a seguito delle proteste di piazza dello scorso 15 maggio e coordinato dal vice prefetto Micucci sono convenuti i Sindaci di Saracena, Renzo Russo, il neo eletto sindaco di Firmo, Giuseppe Bosco, il settore viabilità della provincia di Cosenza ed il responsabile area compartimentale Autostrada del Mediterraneo, Luigi Mupo, che ha dichiarato l'impegno di Anas di aprire al transito il cavalcavia sulla A2 entro il 30 giugno, anticipando di un mese la data annunciata in precedenza. Inoltre da lunedì sarà implementata la forza lavoro che si occupa dell'ammodernamento del ponte e Anas garantirà monitoraggio giornaliero sullo stato di avanzamento lavori.  
«Una notizia sicuramente importante per le nostre collettività - hanno ribadito i sindaci di Saracena e Firmo - che utilizzano il ponte del Vallo come strada di collegamento veloce all'ingresso dell'A2 del Mediterraneo nei pressi dello Svincolo Sibari - Firmo e la cui chiusura ha già causato enormi disagi alle imprese che operano nella zona e ai collegamenti interni. Registriamo con favore gli impegni assunti da Anas e auspichiamo una costruttiva intensificazione dei rapporti tra le nostre municipalità e la società che si occupa della manutenzione delle strade per dare presto le risposte che i cittadini si attendono».

indietro

torna all'inizio del contenuto