SARACENA | LA TARIP SPIEGATA AI PIU’ PICCOLI

La categoria

03/12/2019

Nel corso dell’incontro presso l’Auditorium Mastromarchi e nelle scuole l’esecutivo guidato dal Sindaco, Renzo Russo, ha regalato ai piccoli studenti una borraccia in alluminio per sostenere il movimento internazionale plastic free. Beviamo acqua di Saracena che è buona.
La politica ambientale che sostiene il nuovo modello di raccolta differenziata, voluta dall’Amministrazione comunale di Saracena guidata dal Sindaco, Renzo Russo, e che dal 2020 introdurrà la Tarip (la tariffa puntuale) che consentirà ai cittadini più virtuosi di avere un risparmio sulla bolletta della spazzatura, coinvolge i più piccoli. «E’ da loro che vogliamo partire per educarli ad una mentalità consapevole di come il rifiuto possa diventare un risorsa, abituandoli in maniera giocosa ma responsabile, a differenziare sempre più e meglio, aiutando così, da protagonisti, le famiglie ad un nuovo approccio al sistema di raccolta urbano». Renzo Russo, insieme ad altri membri dell’esecutivo che guida la comunità del Pollino, ha fatto visita alle scuole cittadine ed ha incontrato gli studenti di elementari e medie all’interno dell’Auditorium Mastromarchi, insieme all’ingegnere Raffaele Russo, progettista della campagna Tarip.
«Le giovani generazioni possono rappresentare davvero il punto di svolta nella catena di educazione ambientale che coinvolge gli adulti – ha rimarcato il primo cittadino – ma riguarda anche loro che vivono il territorio, consumano e inquinano tanto quanto i grandi, ma sono più pronti a recepire le nuove scelte in termini di qualità ambientale. Responsabilizzarli sui piccoli gesti quotidiani -  immagazzinando le informazioni utili per capire dove si getta una bottiglia di plastica, una lattina, le buste degli snack che consumano a scuola o nelle ore di svago in giro per il paese, ed altre tipologie di rifiuti che entrano in contatto con la loro quotidianità – gli consente di sentirsi utili nell’aiutare una comunità piccola come la nostra a crescere nella qualità dei gesti utili a migliorare la vita collettiva. Sentirsi protagonisti li aiuterà a prendere a cuore quella che da emergenza può diventare un’opportunità».
Proprio confidando nella capacità e nell’ausilio dei giovani nella raccolta differenziata, coinvolgendo i genitori in un “gioco” responsabile delle cose da fare e non fare, l’amministrazione ha presentato loro i temi della Tarip e illustrato la differenza tra i colori dei mastelli che si ritroveranno in casa a breve:
(coperchio verde per conferire il vetro, coperchio bianco per la carta, coperchio azzurro per la plastica, coperchio grigio per l'indifferenziata).
Inoltre proprio per sottolineare la scelta di Saracena di sostenere la campagna internazionale plastic free a tutti gli studenti l’amministrazione ha regalato una borraccia in alluminio invitando ad usarla nel quotidiano, riducendo così il consumo di plastica ed abbassando la quantità di presenza nel territorio di un altro agente inquinante, ed invitando tutti a bere l’acqua di Saracena, riconosciuta nel territorio per la sua genuina qualità.

indietro

torna all'inizio del contenuto